Pubblicità
Pipolo
Vai al sito

Pubblicità

Clicca per info

SFOGLIA IL GIORNALE ONLINE

ANNO XVI - N. 37
del 19 novembre 2017

all' interno
-

Sindaco e Amministrazione sotto attacco

-

La pagina di Catilina

-

C’è “maretta” al Comune di Capri: Ruggiero in bilico, De Simone verso la decadenza

-

Caos vigili: dal primo gennaio il comando sarà senza guida

-

Ennesimo incidente stradale in via Don Giobbe Ruocco

-

Progetto artistico per il Capodanno caprese, una “sfida” a quattro

-

La denuncia: “I locali di radiologia del Capilupi ancora privi di collaudo”

-

Medici di base, parte l’appello da Anacapri:?“No incarichi a tempo”

-

Lavoro nero: controlli e sanzioni della Finanza nel settore della ristorazione

-

Dal 2 dicembre i mercatini di Natale: le casette sulla terrazza della funicolare

-

Donna senza vita in mare, l’avvistamento choc dalla nave Caremar Capri-Napoli

-

Fishing Tournament, vince a Capri il campione europeo Collavoli

-

Calcio tavolo: l’Asd Anacapri spicca il volo

-

Cocktail competition ad Anacapri: la sfida dei futuri barman dell’isola

-

Podismo: quattro capresi in gara, la straordinaria prova del piccolo Roberto

-

Carissimo Peppino


Vedi il giornale
in formato PDF

ARCHIVIO ONLINE
Informatore Popolare
2013-2017

SCRIVI IN REDAZIONE

Per questo
spazio

contattaci



"Emergenza Capilupi, a serio rischio il diritto alla salute e l'incolumità dei cittadini e degli ospiti di Capri": il Comitato Articolo 32 chiede l'intervento di Asl e Regione ed elenca tutte le carenze del presidio

foto 13/05/2017 - "Emergenza ospedale Capilupi": con questo oggetto Concetta Spatola, presidente del Comitato Civico “Articolo 32 Isola di Capri-Salviamo il Capilupi”, ha inviato una lunga nota alla Direzione Generale dell'Asl Napoli 1, alla Direzione Sanitaria dell'ospedale Capilupi di Capri, alla Commissione Sanità in Consiglio Regionale, alla Commissione Trasparenza in Consiglio Regionale, al Comune di Capri e al Comune di Anacapri. Ecco il testo integrale del documento-appello.
"Il nostro Comitato è nato quasi tre anni fa per contrastare ed impedire la imminente e paventata chiusura del nostro Presidio. Dopo anni di incontri, proteste, Commissioni siamo arrivati ad ottenere quello che la legge dovrebbe garantire a priori e senza l’intervento della cittadinanza: un presidio di zona disagiata ed una deroga al punto nascita. Tutto ciò tenendo conto della distanza tra Capri ed i presidi di terra ferma e tenendo conto che la distanza è marittima e la possibilità di percorrerla dipende dalle condizioni metereologiche.
Detto ciò, almeno sulla carta, il ruolo ed il compito di un Comitato sarebbe dovuto finire. Ed, invece, il lavoro da fare è ancora più faticoso ed ancora più umiliante.
Il Presidio, ormai, versa in condizioni tali da porre a serio rischio il diritto alla salute e l'incolumità dei cittadini e degli ospiti della nostra Isola.
A tutt'oggi manca ancora (da tre anni ormai) il radiologo, mancano operatori amministrativi (il servizio prenotazioni è chiuso da una settimana per l'assenza dell'unica impiegata preposta al servizio), mancano almeno 4 OSS, almeno 3 infermieri, almeno 2 anestesisti, almeno un medico ed un tecnico nel laboratorio di analisi. Manca totalmente il personale nel comparto operatorio. Oltre alla mancanza di attrezzature idonee e di personale specializzato ed operativo (è inutile avere chirurghi in pianta organica che non entrerebbero in sala operatoria neanche sotto tortura!).
Rendiamoci conto che rasenta il suicidio tentare di far partorire una paziente (anche solo con parto naturale) non avendo a disposizione una sala operatoria con personale dedicato pronta per l'uso.
Così come è assolutamente rischioso continuare a pensare di far fronte all'emergenza sanitaria che può capitare sull'isola con chirurghi che ormai non entrano in sala operatoria da anni e senza che gli stessi possano disporre del personale di supporto, di un'emoteca attrezzata, di un ecografo e di ogni altra attrezzatura che costituisca il minimum per un Presidio che si possa trovare (per questioni di tempo e climatiche) ad affrontare un'emergenza o un'urgenza sanitaria che non preveda il tempo tecnico del trasferimento.
E' diverso tempo ormai che nell'intero Presidio (sia reparto di degenza, sia pronto soccorso) vi è un unico operatorio socio sanitario, ripeto unico e solo, ad ottemperare tutto il lavoro di sua competenza, con il serio rischio di rimanere vacante il suo posto per un qualsiasi imprevisto (malattia o ferie).
Francamente non è assolutamente possibile andare avanti in questo modo.
Il Direttivo del Comitato, che io rappresento, riunitosi più volte nell'ultimo periodo, è addivenuto alla conclusione che questa missiva e il prossimo incontro in Direzione Generale, saranno l'ultimo atto diretto alla soluzione bonaria di questi problemi.
Siamo ormai stufi di avere contentini e di essere presi in giro. Attendiamo da oltre sei mesi una gara di appalto per lavori di ristrutturazione della dialisi, frutto di grandissimo lavoro del Comitato che ha insistito da anni per lo scioglimento di un fondo dedicato al presidio e ha seguito da vicino tutte le vicende. E' assurdo che, nonostante, una convenzione firmata tra la ASL e il Provveditorato ai Lavori Pubblici, ancora si attende l'indizione della gara che, dovrebbe essere, un fatto scontato e veloce.
A tal punto, non possiamo dire altro che, qualora decorreranno 10 giorni dalla presente, senza che l'Ospedale di Capri sia posto nelle condizioni di lavorare con serenità, e per serenità intendiamo l'applicazione capillare dei Livelli di Assistenza Minima, e, se al Presidio non verranno forniti Personale e attrezzature, come sopra elencate, e come più volte richieste senza esito dalla Direzione Sanitaria, saremo pronti ad azioni forti e pubbliche. Verrà richiesto l'intervento di tutte le forze dell'Ordine e di tutti i Mass Media Nazionali ed Internazionali, all'uopo già allertati, e sarete responsabili diretti del danno all'immagine che la nostra Isola subirà a causa sia della Regione, sia della Asl di competenza. La nostra Isola è la perla del Mediterraneo: le nostre Amministrazioni spendono tutte le forze possibili per rendere questo posto sempre più accogliente e prezioso per gli ospiti e sempre più vivibile per i cittadini, così come gli stessi cittadini si operano attraverso la cittadinanza attiva a far sì che questo posto sia all'altezza delle aspettative degli abitanti stessi e di chiunque lo frequenti. Non accetteremo mai che per il difetto assoluto di garantire il diritto alla salute ed all'incolumità delle persone da parte Vostra, ne dobbiamo pagare sia con la nostra stessa persona, sia in termini economici e di immagine. Sarete responsabili di qualsiasi cosa accadrà, a chiunque, per assenza dei Livelli Minimi di Assistenza.
Nell'intesa di quanto sopra, e nella speranza di poter contare, come è avvenuto già in passato, sull'appoggio delle Amministrazioni Locali e di tutta la popolazione, e nell'attesa di un celere e solerte concreto riscontro porgiamo distinti saluti. Il Presidente Avv. Concetta Spatola".

© notizia protetta da copyright


CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA

LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA
21/11/2017- A ROMA LA PROTESTA CONTRO LA NASPI. "VENDUTI, VENDUTI!": DA CAPRI IN PIAZZA MONTECITORIO I LAVORATORI STAGIONALI CONTESTANO IL GOVERNO. IL VIDEO
20/11/2017- FESTIVITÀ DI CAPODANNO A CAPRI: AFFIDATA ALLA ELLEGI L'ORGANIZZAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI. LA SERA DEL 30 RON IN CONCERTO. SAN SILVESTRO CON LA GUCCI BAND, I DJ E MARY BOCCIA
20/11/2017- CONTRIBUTO COMUNALE PER LOCAZIONI ABITATIVE IN FAVORE DELLE GIOVANI COPPIE RESIDENTI A CAPRI: ECCO IL BANDO
20/11/2017- ARRIVA LA "CAPRI TEAM CUP", LA GARA DI PESCA A SQUADRE ORGANIZZATA DALL'AMO DI CAPRI. L'EVENTO SI SVOLGERÀ AL PORTO TURISTICO
20/11/2017- GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE, INIZIATIVE AD ANACAPRI: PROIEZIONE DI UN FILM E DIBATTITO
19/11/2017- "GATTA CENERENTOLA" MIGLIOR FILM EUROPEO DI ANIMAZIONE DELL'ANNO, LA PELLICOLA SARÀ PREMIATA ALLA 22.MA EDIZIONE DI "CAPRI, HOLLYWOOD"
18/11/2017- IL 118 ATTIVA UNITÀ DI CRISI, LA PREFETTURA IMPORRÀ SOCCORSI NOTTURNI IN CASO DI EMERGENZA E ALTA GRAVITÀ SULL'ISOLA. ECCO COSA È STATO DECISO DOPO LA BUFERA DELLO STOP ALL'ELISOCCORSO
18/11/2017- CAOS VIGILI A CAPRI: DAL PRIMO GENNAIO IL COMANDO DELLA POLIZIA MUNICIPALE SARÀ SENZA GUIDA E SENZA VERTICE
18/11/2017- PROGETTO ARTISTICO PER IL CAPODANNO A CAPRI: QUATTRO AZIENDE IN GARA. LUMINARIE, APPALTO AFFIDATO A DITTA DEL SALERNITANO CHE HA “BATTUTO” UN’IMPRESA DELLA PROVINCIA DI NAPOLI E UNA DEL CASERTANO
18/11/2017- SANITÀ MALATA: NIENTE ELIAMBULANZA DI NOTTE, IL PROBLEMA ERA NOTO DAL 6 NOVEMBRE E IN MOLTI HANNO TACIUTO. SPUNTA L'IPOTESI CAMPO SAN COSTANZO
17/11/2017- NEGATO IL DIRITTO ALLA SALUTE A CAPRI: STOP AI TRASFERIMENTI CON ELIAMBULANZA NELLE ORE NOTTURNE. SERVIZIO GARANTITO SOLO IN CASO DI CODICE ROSSO
17/11/2017- TARI GONFIATA PER BOX E CANTINE? A CAPRI NO. L'AMMINISTRAZIONE TRANQUILLIZZA: "AL CONTRARIO DI MOLTI COMUNI ITALIANI L'APPLICAZIONE DEL TRIBUTO È STATA CORRETTA"
17/11/2017- BIMBI DAGLI 8 AGLI 11 ANNI È IL MOMENTO DI DIVENIRE "LUPETTI": RIPRENDONO LE ATTIVITÀ DEL GRUPPO SCOUT DI CAPRI
16/11/2017- GUIDO LEMBO, 70 ANNI E NON SENTIRLI. FESTA DI COMPLEANNO IN AMERICA: DALLA TORTA SBUCA MARILYN CHE CANTA "HAPPY BIRTHDAY". LE FOTO DEL PARTY
16/11/2017- SANITÀ E DIRITTO ALLA SALUTE NELLE LOCALITÀ DISAGIATE, INCONTRO AL MINISTERO. I PROMOTORI: "NORME LACUNOSE, BISOGNA FARE CHIAREZZA"
16/11/2017- LAVORO NERO E MANODOPERA IMPIEGATA IN MANIERA IRREGOLARE: CONTROLLI DELLE FIAMME GIALLE NEL SETTORE DELLA RISTORAZIONE A NAPOLI, ISCHIA E CAPRI, MAXI SANZIONI
16/11/2017- FOTO-SPETTACOLO DI UNA NOTTE AUTUNNALE CAPRESE: LA "TEMPESTA PERFETTA" AD ANACAPRI IN POCHI SCATTI
15/11/2017- ANACAPRI ADERISCE ALLA CAMPAGNA DI TUTELA DEGLI ANIMALI DA CIRCO. DIFFUSO UN MANIFESTO: "IL TUO DIVERTIMENTO, LA LORO SOFFERENZA"
15/11/2017- CARENZE DI ORGANICO PER LA POLIZIA MUNICIPALE DI CAPRI, DISPOSTA L'ASSUNZIONE DI DUE VIGILI FINO AL 31 DICEMBRE

Pubblicità
Capri Watch
Vai al sito


Visita il sito

Youtube

DOVE DORMIRE
 
INFORMAZIONI
4
4
 




Caprinews.it by Com.Invest s.r.l. P.I. 04764940633Capri, Via Li Campi 19 - 80073 - Capri -- contattaci: La redazione