Pubblicità
Pipolo
Vai al sito
Pubblicità

Clicca per info

IN EDICOLA
SFOGLIA IL GIORNALE ONLINE

ANNO XVII - N. 23
del 17 giugno 2018

all' interno
-

Raffica di perquisizioni

-

Condoni, indagati per abuso d’ufficio componenti della commissione edilizia del Comune di Capri

-

Gran bazar Caremar: sui traghetti di linea nel Golfo si vende di tutto

-

La pagina di Catilina

-

Kebab e felafel, l’Ascom Capri si schiera con Catilina

-

La Sippic è ritornata alla gestione ordinaria, un nuovo CdA guida l’azienda

-

Inchiesta sulle pratiche edilizie ad Anacapri: raffica di perquisizioni

-

Condoni con il trucco, indagati 5 membri della commissione edilizia di Capri

-

Capri nel cuore, spettacolo di fine anno dei bambini della scuola dell’infanzia

-

Antonello Venditti premiato a Capri

-

Cassonetto con eternit vicino al campo di calcio da mesi attende di essere smaltito

-

Felicità individuale e felicità sociale

-

Un ricordo delle persone scomparse

-

Mancano le strisce pedonali: pericolo e incidenti lungo le vie provinciali

-

Capri e la sua Diocesi, il 25 giugno presentazione del libro

-

Carabinieri sequestrano amianto in un cantiere

-

Immigrazione, la Polizia alle prese con la sorella di Belen

-

Trentadue anni dopo


Vedi il giornale
in formato PDF

ARCHIVIO ONLINE
Informatore Popolare
2013-2018

SCRIVI IN REDAZIONE

Per questo
spazio

contattaci



Anacapri, permessi ritenuti illegittimi e violazione dei vincoli, sequestrato il complesso balneare "Nettuno". 17 persone indagate. Operazione condotta dalla Guardia di Finanza e dalla Capitaneria di Porto. IL COMUNICATO STAMPA UFFICIALE
foto

07/06/2018 - Nella mattinata odierna i finanzieri della Tenenza di Capri e il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo della Guardia Costiera di Capri hanno proceduto all’esecuzione di un decreto di sequestro preventivo, emesso dal GIP del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica, avente ad oggetto il complesso balneare “Nettuno”, sito alla via Grotta Azzurra n.46 in Anacapri, struttura immobiliare ubicata in località Gradola, su costone roccioso a picco sul mare in prossimità della Grotta Azzurra, della superficie di circa 4.000 mq e che si sviluppa su terrazzamenti degradanti con fronte visivo di quasi 30 metri.
Il procedimento è iscritto nei confronti di 17 indagati, tra i quali il proprietario del lido Nettuno, i direttori dei lavori nonché i dirigenti ed i funzionari dell’UTC di Anacapri, i componenti della Commissione locale per il paesaggio e della Commissione edilizia di Anacapri, funzionari e tecnici della Soprintendenza per i beni architettonici, paesaggistici, storici ed artistici di Napoli e Provincia, per i reati di cui agli artt. 110, 323, 479, 481 c.p., 44 lett. c) d.P.R. 380/01, 181 D.L.vo 42/04, 54, 55 e 1161 R.D. 327/42 (Codice della navigazione).

Dalle complesse indagini, coordinate dalla 5^ Sezione - reati ambientali della Procura della Repubblica di Napoli, che si sono avvalse anche di una consulenza tecnica, è emerso che i lavori di ristrutturazione e riqualificazione eseguiti a partire dal 2014 presso il suddetto complesso immobiliare, ultimati nel marzo 2016, sono stati realizzati in virtù di permessi di costruire e autorizzazioni paesaggistiche rilasciati illegittimamente in violazione della normativa urbanistica e paesaggisticoambientale relativa alla zona ove insiste il complesso immobiliare per cui si procede, nonché in contrasto con i vincoli previsti per l’area ove sorge la struttura.
Il complesso insiste infatti in zona E) del P.R.G. del Comune di Anacapri, relativa ad attrezzature turistico-balneari e portuali o di attracco, area sottoposta a vincolo ambientale come territorio costiero ex D.lvo 42/04, dichiarata di notevole interesse pubblico con D.M. del 20.3.51 e del 28.3.85, nonché sottoposta a vincolo idrogeologico (zona R4 e P4) ed archeologico (in quanto il complesso è confinante con gli scavi archeologici di “Villa Gradelle” di epoca romana).
Inoltre l’area in questione è classificata come “Zona a protezione integrale”, in virtù del Piano territoriale paesistico dell’Isola di Capri, è stata dichiarata zona a protezione speciale (ZPS) con direttiva europea n.79/409/CEE ed è stata inserita nella Rete Natura 2000 in quanto sito di interesse comunitario.

Le indagini hanno evidenziato che le opere realizzate hanno dato luogo ad un incisivo intervento di ristrutturazione dell’intero complesso immobiliare, che, da struttura balneare, risulta, di fatto, trasformato, attraverso un mutamento di destinazione d’uso non consentito, in un complesso residenziale di tipo alberghiero, attraverso la realizzazione di alcune stanze e di un appartamento - dependance.
I suddetti interventi non sono consentiti dal P.R.G. e dal P.T.P. vigenti nel territorio dell’isola di Capri nella zona in cui insiste il complesso immobiliare in sequestro, ove sono consentiti unicamente interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, di restauro e di risanamento conservativo e di riqualificazione estetica degli immobili e delle aree pertinenziali, con esclusione di opere di incremento dei volumi esistenti e di edificazione ed utilizzo di immobili a destinazione alberghiera, che la realizzazione dei lavori presso il lido Nettuno, ha, di fatto, determinato. L’attività investigativa ha inoltre evidenziato la violazione della normativa in materia di Valutazione di incidenza ambientale, procedura propedeutica al rilascio dei permessi di costruire e prevista per i siti ricadenti nella Rete Natura 2000, quale quello in esame. Sono stati accertati altresì l’abusiva occupazione del demanio marittimo relativamente all’area per la discesa a mare del complesso balneare, pari a mq 37,50, e il mancato rilascio delle prescritte autorizzazioni demaniali marittime ai sensi dell’art. 55 del Codice della Navigazione a favore dello stabilimento, in quanto tutte le opere sono state edificate in violazione della fascia di rispetto dei 30 metri dall’area demaniale marittima, sulla quale il complesso, essendo a picco sul mare, di fatto insiste.
Il sequestro preventivo del complesso immobiliare, di rilevantissimo impatto ambientale ed ubicato in uno dei siti di maggior pregio e rilevanza ambientale e paesistica del mondo, si è reso necessario al fine di evitare la reiterazione dei reati per cui si procede e l’aggravamento delle conseguenze degli stessi. All’atto del sequestro è stato concesso un termine di sette giorni per lo sgombero di persone e cose dalla struttura immobiliare.
(Fonte: comunicato stampa Guardia di Finanza e Guardia Costiera)


LA REPLICA DEL PROPRIETARIO.
«Ci siamo sempre avvalsi della consulenza di professionisti dalla massima serietà e di importanti nomi a livello internazionale del mondo del design. Abbiamo sempre detto sia a voce, e anche per iscritto, di venire e controllare l'opera che stavamo realizzando. E i controlli si sono susseguiti ripetutamente in questi anni dal 2015, da parte di molti settori dello Stato. Spero che chi di doveri indaghi e definisca quanto prima la nostra posizione. Sono sereno perché non ho mai fatto pressione di nessun genere e ci siamo sempre attenuti ai pareri dei tecnici, sovrintendenza e quanti altri hanno esaminato il lavoro al Nettuno». Così Raffaele Perrella, proprietario del lido Nettuno di Anacapri, dopo il sequestro della struttura eseguito stamani.

© notizia protetta da copyright


CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA

LE NOTIZIE DELLA SETTIMANA
19/06/2018- DAVID BOWIE, ALICIA KEY, ABBA, BOB DYLAN REINTERPRETATI DA DUE VOCI E UN VIOLONCELLO A VILLA SAN MICHELE AD ANACAPRI PER IL SECONDO APPUNTAMENTO DI CONCERTI AL TRAMONTO
18/06/2018- SELENA GOMEZ IN ITALIA. BLITZ A CAPRI, IN COSTIERA AMALFITANA E A MONTECASSINO CON DAVID HENRIE E CON L'AMICA RAQUELLE: FAN IN DELIRIO. FOTO E VIDEO
18/06/2018- E' SCOMPARSA LUCIA DEL RISTORANTE AURORA, CAPRI PIANGE UN'ICONA DELLA TRADIZIONE GASTRONOMICA E DELLA VOCAZIONE TURISTICA ISOLANA
18/06/2018- DECIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL DI FOTOGRAFIA A CAPRI: MOSTRA DI LORENZO CICCONI MASSI "LE VILLE DI TIBERIO - LA LIQUIDITÀ DEL MOVIMENTO"
17/06/2018- CERIMONIA PER IL COMPLETAMENTO DEI LAVORI DI RECUPERO A VILLA LYSIS: TAGLIO DEL NASTRO DA PARTE DEL SINDACO DI CAPRI DE MARTINO. LE FOTO
17/06/2018- "RIAPERTA" LA SALA OPERATORIA DELL'OSPEDALE DI CAPRI: INTERVENTO CHIRURGICO D'URGENZA PER L'ASPORTAZIONE DELLA MILZA A UN PAZIENTE GIUNTO IN GRAVISSIME CONDIZIONI
16/06/2018- INAUGURATA LA NUOVA SEDE SOCIALE DELLO YACHT CLUB CAPRI A MARINA GRANDE, CERIMONIA CON IL TAGLIO DEL NASTRO
16/06/2018- ACQUISTI NEI NEGOZI DI CAPRI CON CARTE DI CREDITO CLONATE, DUE TRUFFATRICI INGLESI FERMATE E DENUNCIATE DALLA GUARDIA DI FINANZA
16/06/2018- DE LAURENTIIS VUOL STRAPPARE CHIESA ALLA FIORENTINA. IL CALCIATORE VIOLA IN VACANZA A CAPRI SI "ALLENA" CANTANDO LE CANZONI NAPOLETANE ALL'ANEMA E CORE. IL VIDEO
16/06/2018- IL PRESIDIO FISSO PER LE EMERGENZE SANITARIE SUL PORTO DI CAPRI È PARTITO COL PIEDE SBAGLIATO: L'AMBULANZA È COSTRETTA A SOSTARE PER L'INTERA GIORNATA SOTTO IL SOLE COCENTE. PERICOLO INSOLAZIONE E COLPI DI CALORE SIA PER I PAZIENTI CHE PER IL PERSONALE
16/06/2018- PAKISTANO DI 56 ANNI PORTAVA LA COCAINA A CAPRI: ARRESTATO DALLA POLIZIA POCO DOPO ESSERE SBARCATO SUL PORTO DI MARINA GRANDE
16/06/2018- GLI "AMICI DI CETRELLA" FESTEGGIANO I PRIMI 25 ANNI DALLA FONDAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE, AL VIA IL CALENDARIO DI EVENTI CELEBRATIVI
15/06/2018- "FLOWERS ON FASHION", QUANDO LA MODA E I FIORI DIVENTANO ARTE. PIAZZA VITTORIA AD ANACAPRI SI TRASFORMA IN PASSERELLA OPEN AIR CON L'EVENTO DI APERTURA DELL'ESTATE
15/06/2018- TRA GLI INDAGATI PER LA VICENDA DEL NETTUNO ANCHE L'EX SOPRINTENDENTE AI BENI ARCHITETTONICI DI NAPOLI, L'INCHIESTA DESTINATA AD ALLARGARSI DOPO LE RECENTI PERQUISIZIONI
15/06/2018- CANE PRECIPITA IN UN DIRUPO A CAPRI E ROTOLA PER CENTO METRI, SALVATO DAI ROCCIATORI IMPEGNATI IN LAVORI DI CONSOLIDAMENTO A MARINA PICCOLA. TUTTE LE FOTO DEL SOCCORSO
15/06/2018- DOPPIO APPUNTAMENTO AL CENTRO CAPRENSE IGNAZIO CERIO CON LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO "SULLE TRACCE DI ELENA" E IL CONCERTO "TOSTI FOR EVER"
14/06/2018- ANTONELLO VENDITTI È IL VINCITORE DELL'EDIZIONE 2018 DEL PREMIO FARAGLIONI. LA CONSEGNA AVVERRÀ NEL CORSO DI UNA CERIMONIA UFFICIALE AL QUISISANA
14/06/2018- DOPO I SIGILLI AL NETTUNO DI ANACAPRI SCATTANO LE PERQUISIZIONI PER ALCUNI DEI TECNICI E FUNZIONARI INDAGATI. FINANZA E CAPITANERIA A CACCIA DI DOCUMENTI
14/06/2018- "LA TERRAZZA SUL MITO": DOMENICA 17 LA CERIMONIA INAUGURALE PER IL COMPLETAMENTO DEI LAVORI A VILLA LYSIS A CAPRI

Pubblicità
Capri Watch
Vai al sito

Pubblicità





Youtube

DOVE DORMIRE
 
INFORMAZIONI
4
4
 


Caprinews.it by Com.Invest s.r.l. P.I. 04764940633Capri, Via Li Campi 19 - 80073 - Capri -- contattaci: La redazione