Scrivi per cercare

SPETTACOLO

“Aspettando il Natale”: tra musica, arte e cultura parte il cartellone di eventi ad Anacapri

Condividi

Il Comune di Anacapri con la rassegna “Aspettando il Natale…2019”, organizzata in collaborazione con la Fondazione F.M. Napolitano, sotto la direzione artistica di Maria Sbeglia, e finanziata con la sovvenzione della Camera di Commercio di Napoli, intende promuovere quasi un’anteprima di una più ampia programmazione culturale che la Prof.ssa Manuela Schiano, Assessore al Turismo e cultura del Comune di Anacapri, ha progettato per la prossima stagione turistica. Un’idea, un programma, per promuovere la cultura e il patrimonio storico-artistico e paesaggistico anacaprese, mix d’eccellenza che diventa elemento di forte attrattiva turistica.
Gli eventi iniziano sabato 7 dicembre alle ore 12 nella straordinaria location, quale è l’artistica Chiesa di S. Michele, a Piazza San Nicola, un vero e proprio scrigno d’arte per il suo straordinario pavimento monumentale e che per un giorno si trasformerà in palcoscenico per il concerto del Coro Gospel “The Mighty choir”. Il Gospel a cui è stata affidata l’apertura di “Aspettando il Natale 2019” nasce circa 10 anni fa, dalla fusione tra amore, passione, dedizione e amicizia. Ed è formato da affermati professionisti di questo genere musicale.
Nell’annunciare gli appuntamenti l’Assessore Schiano spiega:  “La scelta di questa prima location, come quelle che seguiranno, va nella direzione dell’idea di valorizzare il patrimonio locale trasformandolo in cornice di eventi culturali di qualità. Così il pubblico può godere delle bellezze dei nostri monumenti, delle nostre opere d’arte, dei nostri paesaggi e nello stesso tempo essere spettatore di performance culturali che vanno ad arricchire il suo bagaglio di esperienze”.
Il secondo appuntamento di “Aspettando il Natale…2019”, previsto per il 15 dicembre alle ore 19,30, si terrà nella Mediateca Mario Cacace. Ancora un evento musicale, questa volta dedicato al Jazz con un quartetto formato da alcuni tra i migliori jazzisti del panorama italiano: il sassofonista Giulio Martino, Paolo Zamuner al pianoforte, Gabriele Pagliano al contrabbasso e Massimo del Pezzo alla batteria.

Sabato 21 dicembre alle ore 11.30 nella Chiesa di Santa Sofia, nel cuore del centro storico, protagonista la musica classica con un concerto eseguito dal Sestetto d’archi Napolitano, formato da giovani musicisti di grande talento: Irenè Fiorito e Riccardo Zamuner – violini, Maddalena Adamoli e Francesco Paolo Morello – viole, Arianna Di Martino e Theophane Ramet – violoncelli, che eseguiranno due capolavori del repertorio romantico, il sestetto n. 1 di Brahms e Souvenir de Florance di Tchaikovsky.

Domenica 22 dicembre alle ore 15 i ragazzi del Forum dei giovani di Anacapri accompagneranno i visitatori alla scoperta dei luoghi simbolo del territorio. Un itinerario che si snoderà tra i monumenti rappresentativi della storia anacaprese, guidati da una voce narrante con letture a tema in ogni tappa. La passeggiata partirà da Piazza La Torre per terminare a Piazza Caprile attraverso tutto il centro abitato.
“Il coinvolgimento dei giovani nell’organizzazione di eventi culturali è un obiettivo molto importante per me” sostiene l’Assessore Schiano. “Da insegnante ogni giorno mi rendo conto di quanto i giovani possano essere una risorsa per la società se si dà loro la giusta fiducia. Per questo vorrei che diventassero parte attiva nella progettazione culturale del comune. E’ un arricchimento per noi e un modo per loro di diventare cittadini consapevoli”.

Sabato 28 dicembre calerà il sipario sulla rassegna promossa dal comune di Anacapri che si avvale del supporto della Camera di Commercio di Napoli. Ad esibirsi sarà l’ensemble “I suoni del Sud” in un concerto intitolato “I love Cinema”, che si propone di riscoprire ed elogiare i grandi compositori italiani che hanno suggellato l’importanza della musica nella cinematografia, accompagnati dalla visione delle immagini di alcuni film tra i più belli della storia del cinema italiano. L’ensemble “I suoni del Sud” ha collaborato con compositori che sono icone della storia del cinema quali Luis Bacalov, Nicola Piovani, Ennio Morricone.

Tags:

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.