Scrivi per cercare

EVENTI

L’estate prossima sarà quella del Monopoly Capri: il gioco da tavolo più venduto al mondo sarà prodotto in un’originale edizione dedicata all’isola azzurra, le attività più esclusive comporranno le caselle del tabellone

Condividi

E’ stato confermato: quella del 2023 sarà l’estate del Monopoly Capri. Secondo le indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione il gioco da tavolo più venduto al mondo sarà prodotto in un’esclusiva edizione dedicata all’isola di Capri. Al posto delle solite caselle sarà possibile trovare le attività commerciali dell’isola. Il Monopoly infatti avrà al centro gli hotel, i ristoranti e i negozi di Capri. Un progetto dall’immenso fascino che ricalca la scia del successo di Forte dei Marmi.

L’idea nasce dall’imprenditore e vip Michael Rothling, presidente della nota società produttrice di giocattoli Dimian, che aveva già annunciato il progetto a inizio settembre su Novella 2000.

Rothling, a quanto risulta, si è affidato a Mario Maione Jr, project manager per MARS Consulting di Monopoly Capri e già nipote del noto industriale napoletano Mario Maione, che sin dalla giovanissima età trascorre le vacanze di famiglia tra Capri, Porto Cervo e Forte dei Marmi e quindi conosce bene le realtà turistiche vip. Dunque un napoletano alla guida della realizzazione di Monopoly Capri.

Al via le selezioni: lo stesso Michael Rothling, accompagnato da Mario Maione Jr, sarà per diversi weekend sull’isola alla ricerca delle attività che comporranno il tabellone del Monopoly. I rappresentanti del progetto hanno in cantiere anche incontri al Comune.

Le prossime scadenze prevedono un primo comunicato stampa di annuncio dell’iniziativa ad aprile 2023 ed il lancio del gioco tutto dedicato a Capri entro giugno.

Molte attività già scalpitano all’idea di far parte del gioco e diventare parte della storia del Monopoly ma immaginiamo, come successo a Forte dei Marmi durante la precedente estate, che solo le attività più esclusive e rappresentative dell’isola saranno scelte per diventare le caselle del tabellone.

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.