Scrivi per cercare

SPORT

“Fight in Capri”, l’isola azzurra capitale di arti marziali per un weekend. Match avvincenti a picco sul mare di fronte ai Faraglioni

Condividi

“La Canzone del Mare” è stata quest’anno la location straordinaria con i Faraglioni da sfondo, sulla Baia di Marina Piccola, per la terza edizione del Fight in Capri 2018. La manifestazione di arti marziali che ha visto la presenza di numerosi ospiti, combattenti e coach di Kickboxing e K1 italiani e stranieri, si sono alternati sul ring combattimenti di Kickboxing-K1 e di MuayThai Olimpica e alcuni match Pro di Kickboxing-K1 tra atleti provenienti da diverse regioni d’Italia e di altre Nazioni. Uno spettacolo imperdibile che ha visto un’accorata partecipazione di pubblico in una quinta davvero unica al mondo.
La giornata ha avuto inizio con l’esibizione degli atleti juniores, ragazzi isolani che si allenano presso la palestra Mensana di Anacapri di Vincenzo Pane, cui hanno fatto seguito incontri di contatto leggero tra amatori per poi entrare nel vivo con i match tra dilettanti e professionisti. Il Fight in Capri 2018, unico evento in Campania di Muay Thai e K1 – FIKBMS – FIMT – CONI, giunto alla sua terza edizione, che viene organizzato dalla Pro-Fighting Capri del Maestro Francesco Della Corte in collaborazione con la Pro-Fighting Napoli e con i responsabili della Federazione – FIKBMS-FIMT.


La manifestazione, quest’anno, grazie alla proverbiale ospitalità della famiglia Iacono, ha avuto come location d’eccezione il favoloso scenario en plein air del “La Canzone del Mare” sulla Baia di Marina Piccola. Un luogo sin dagli anni ’50, ai tempi di Gracie Fields, rinomato per la presenza sull’isola del jet set internazionale, dai principi alle nobildonne d’oltralpe, alle prime dive da copertina, melting pot della moda, ricercatezza, glamour e nuovi stili sull’isola azzurra. Proprio su questa scia si staglia lo spettacolo di gala di arti marziali sulla baia, a pochi giorni dal live show cabaret di agosto di Pio & Amedeo, organizzato dalla Power up Capri, mirabilmente introdotto d Gianluigi Lembo e l’Anema e Core band, che ha dato nuova linfa ad un setting da sempre anticipatore di tendenze.
I match principali hanno visto Giacomo Licheri, Ludus Magnum Milano superare ai punti Marco De Falco della Pro Fighting Pomigliano; Igor Kozak della Pro Fighting Napoli superare ai punti Francesco Montuschi della Pro Fighting Imola. Ad aggiudicarsi la prestigiosa Cintura Quisisana, consegnata dal giornalista Rai Gianfranco Coppola, vice presidente nazionale dell’Unione Giornalisti Sportivi italiani, l’atleta norvegese Magdalen Softeland della Brizon Gym, superando in un match molto combattuto Rosaria Cecere del Team Troiano.
Gran finale con Daniele Iodice della Pro Fighting Napoli che supera in un incontro senza esclusione di colpi l’atleta marocchino Jaouadi Abderrahim della Golden Fighter Messina.


L’evento è stato realizzato grazie al prezioso contributo di diversi enti e privati, tra cui: Città di Capri – Assessorato allo Sport; Porto Turistico Capri; Federalberghi Isola di Capri; la famiglia Iacono della Canzone del Mare; la famiglia Morgano del Grand Hotel Quisisana; Carthusia – I Profumi di Capri della famiglia Ruocci, Porta Costruzioni, Staiano Trasporti, Paolo Caiazzo ed il team audio e luci di’FX Treme’; Guest house la Piazzetta, la compagnia di navigazione Caremar, Mr Billy Pub Restaurant della famiglia Pisanzio, per le protezioni sportive ‘Barrus’ di Pietro Elefante.
(Fonte: comunicato stampa)

 



Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *