Scrivi per cercare

CRONACA

6 indagati al Comune di Capri. Inchiesta su una pratica edilizia, notificati avvisi di conclusione indagini. Coinvolti sindaco, assessori e un tecnico

Condividi

Un avviso di conclusione delle indagini preliminari, relativamente ad un’inchiesta su una complessa pratica edilizia, è stato notificato oggi a 6 persone. Si tratta del sindaco di Capri, del vicesindaco, di un assessore e di due ex assessori, oltre all’ex tecnico comunale responsabile del settore urbanistica e edilizia privata. Gli amministratori sono indagati per falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici, il tecnico anche per abuso d’ufficio. L’atto, firmato dal pm Francesco Raffaele della seconda sezione (reati contro la pubblica amministrazione) della Procura di Napoli, si riferisce ad un’inchiesta giudiziaria su atti amministrativi riferenti a opere abusive realizzate in un immobile nel centro di Capri. In particolare, i magistrati hanno puntato l’indice su una delibera di Giunta del 2016 relativa alla sospensione di un provvedimento di sgombero e su un’ordinanza firmata  nel 2017 dall’allora capo tecnico, contenenti secondo l’accusa alcuni “falsi”, e sulla mancata attività istruttoria che ha portato all’annullamento di un’ordinanza di demolizione e di acquisizione. Gli indagati – da ritenersi tutti innocenti fino a eventuale sentenza definitiva di condanna – hanno a disposizione venti giorni per presentare memorie, produrre documenti o chiedere di essere sottoposti spontaneamente a interrogatorio.

 

 



Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *