Scrivi per cercare

CRONACA

Immobile donato al Comune di Capri giace in abbandono e incuria, il gruppo consiliare CapriVera diffonde foto e video

Condividi

Il gruppo consiliare CapriVera, attraverso una nota inviata che oggi il capogruppo Roberto Bozzaotre ha inviato al Sindaco Marino Lembo, ha segnalato, “con grande rammarico, lo stato di totale abbandono in cui versa la proprietà comunale di Via Aiano di Sopra”.

“Le immagini, che ovviamente riguardano solo le parti visibili dalla strada, mostrano l’inaccettabile stato di incuria di un immobile che oltre ad avere un significativo valore economico possiede un grandissimo potenziale dal punto di vista strategico, potendo essere infatti adibito, come tra l’altro richiesto dalle volontà testamentarie del donante, a numerose attività di ambito sociale”, sottolinea Bozzaotre.

“In effetti – prosegue il gruppo consiliare di opposizione – proprio al fine di renderlo operativo la precedente Amministrazione fece ristrutturare l’immobile che infatti fu lasciato in ottime condizioni, mancando solo alcune opere esterne (come ad esempio l’installazione di un montascale, comunque già oggetto di autonoma progettazione)”.

“È davvero desolante – continua il capogruppo Bozzaotre – notare lo stato in cui invece versa attualmente questo bene. A quanto pare la scarsa attenzione verso gli immobili del patrimonio comunale purtroppo appare essere proprio una prerogativa dell’attuale Amministrazione Comunale, a conferma ulteriore degli enormi passi indietro effettuati specie in materia di lavori pubblici dove, come in passato, si è ritornati ad inseguire la logica del rappezzo e dell’impegno (tra l’altro con risultati deleteri) solo verso i temi elettoralmente più appetitosi (la questione posti barca ne è la dimostrazione)”.

“Ed è invece proprio nella programmazione delle opere, nel recupero degli spazi comuni e nel corretto utilizzo degli immobili comunali, oltre che nell’attenzione alle tematiche sociali, che si dovrebbe sostanziare l’attività di un’Amministrazione Comunale che guarda al futuro del proprio territorio e della propria comunità”, conclude CapriVera.

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.