Scrivi per cercare

ATTUALITA'

Si arricchisce la biblioteca del Centro Caprense Ignazio Cerio con l’acquisizione di due nuovi fondi

Condividi

Periodo di particolare fermento alla Biblioteca del Centro Caprense Ignazio Cerio tra nuove acquisizioni, visite guidate nel patrimonio bibliografico e  preziose collaborazioni. Due importanti fondi, il Fondo Laura Lilli e il Fondo Beatrice Aprea, sono stati acquisiti di recente. La biblioteca di Laura Lilli (1937-2014) scrittrice, giornalista, femminista militante e caprese d’adozione così come suo padre Virgilio Lilli, e di suo marito Ugo Baduel, giornalista dell’Unità, è andata in eredità alla Unione Donne Italiane di Bologna, che ha inteso selezionare i volumi ‘caprensi’ e proporli alla comunità isolana. Il Fondo Beatrice Aprea, invece, conserva un cospicuo numero di volumi e documenti appartenuti al famoso pittore James Talmage White, a suo figlio Alberto e al nipote Giacomo; sarà estremamente interessante, una volta completata la catalogazione di volumi e documenti, usare questi documenti per ricostruire il puzzle della storia degli artisti stranieri arrivati sull’isola e fermativisi per la vita. Anche i partecipanti al PON di giornalismo, accompagnati da Mariano della Corte, hanno potuto approfondire la propria conoscenza di questi personaggi e dell’ambiente dell’epoca, oltre a visitare la biblioteca con le sue peculiarità. Ultimo – ma non per importanza – il lavoro effettuato dalle due studentesse liceali nell’ambito del progetto Alternanza scuola lavoro: dopo aver apprezzato libri antichi, documenti preziosi  e fotografie uniche, hanno potuto collaborare sperimentando sul campo la ricerca con i cataloghi online, i servizi offerti dalle biblioteche, la conservazione e la valorizzazione delle collezioni.

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.